Il Radioamatore - Chi Siamo

L'attività radioamatoriale è un hobby scientifico che possiede diverse modalità.

Il radioamatore è la persona che mantiene in funzionamento una stazione di radiocomunicazione, per comunicati, argomenti tecnici e/o informali, come per i contest nazionali ed internazionali. Il radioamatore non soltanto può, ma è anche suo dovere aiutare le autorità di protezione civile nelle situazioni di rischio e calamità pubblica, portando le comunicazioni ai posti più lontani, ad esempio, all'interno della Amazonia, della savana, sopra le montagne, nelle regioni colpite da terremoti ed inondazioni, come è accaduto all'Aquila ed a Messina quest'anno.

Distribuiti in tutte parte del mondo, sono più di 3 milioni, di cui 50% nei soli Stati Uniti. I radioamatori svolgono un servizio che la legislazione internazionale definisce essere autodidatta, di intercomunicazione e di ricerche tecniche, realizzate delle persone propriamente autorizzate, che si interessano di radiotecnica con l'obbiettivo strettamente personale e senza fine lucrativi. Nelle frequenze radioamatoriali non è permesso l'operazione ai fine commerciali o essere sviata per qualsiasi altra finalità.

L'opportunità di fare la comunicazione con altri radioamatori di tutte le parti del mondo per mezzo d'una stazione radio è proprio la loro gioia, poi questa permette l'integrazione tra le persone di diverse culture e paesi, praticamente senza il limite culturale dell'idioma e della distanza.

Ci sono nel mondo diversi tipi di radioamatori e ci sono quelli che cercano d'avere una stazione radio col proposito da ottenere conoscenza in diversi campi della scienza. Per avere una stazione radio, la patente e la licenza, ci vuole la conoscenza in diversi campi della tecnologica della scientifica, quali: l'elettricità, elettrologia, elettrotecnica, elettronica e radiotecnica, anche la matematica, la fisica, la meteorologia, l'astronomia e geografia. Diversi professionisti dei più diversi campi si sono formati a partire dagli studi eseguiti in ambito radioamatoriale.

Dalla parte legale, imparano i regolamenti ed i codici nazionali ed internazionali. Un esame deve essere superato per ottenere la patente e l'autorizzazione dal Ministero delle Comunicazioni, che consentirà l'utilizzo di tutte le frequenze assegnate internazionalmente al servizio di amatore ed anche identificherà la stazione ed il suo operatore con un nominativo mondialmente unico.

Tra i codici appresi dai radioamatori, il Codice Fonetico Internazionale (NATO), il codice Q, le abbreviazioni CW ed il codice morse sono i più utilizzati nel mondo intero, quando sono in comunicazione (QSO) per scambio di informazioni e messaggi, tanto a corte come a lunghe distanze. Oltre le stazioni radioamatoriali, questi codici sono utilizzati anche dai diversi tipi di servizi civili, militari, professionisti e ditte che utilizzano la radiocomunicazione come fattore di contatto tra i suoi integranti.

Il codice di condotta dei Radioamatori fu scritto e ideato da Paul M. Segal W9EEA nel 1928, viene universalmente riconosciuto come il codice etico morale dei radioamatori e questo è proprio “l'ham spirit”. Eccolo qua!


“Il Radioamatore è:
Un Gentiluomo
Non trasmette appagando il proprio piacere quando sa di nuocere al piacere altrui.
Leale
verso le leggi e i regolamenti nazionali ed internazionali e verso la propria associazione.
Progressista
segue il progresso della tecnica: apporta continuamente migliorie ai propri impianti; si sforza di adoperare la sua stazione con la migliore correttezza possibile.
Cortese
trasmette, se richiesto, lentamente; da consigli e notizie ai principianti; assiste e coopera gentilmente per gli interessi degli altri.
Equilibrato
la radio è il suo svago ma non tralascia per essa nessuno dei suoi doveri verso la famiglia, il lavoro, la scuola o la comunità.
Altruista
la sua stazione e le sue conoscenze tecniche sono sempre a disposizione dei suoi simili, del suo paese e del mondo.”
(Paul M. Segal – W9EEA, 1928)

Contribuzioni dei radioamatori
Nel mondo, il radioantismo è stato il responsabile dello impiego di diverse tecnologie. I radioamatori hanno introdotto la base della radiocomunicazione sin primi tempi e se non fosse per le tecniche da loro ottenute, l'internet ad esempio, non esisterebbe oppure ci vorrebbe ancora molto tempo per essere sviluppata. Altre conquiste ottenute per merito del radioantismo, emergono nell'area della radiocomunicazione, come la telefonia cellulare, il radar, il sistema di trasmissione dei dati via microonde, perfino il sistema dei forni a microonde.


Radioamatori Famosi
Il piacere dell'attività radioamatoriale, non soltanto raggiunge le persone comuni, studiosi e professionisti, ma ha suscitato interesse anche in varie personalità. Vediamo un elenco dei più famosi:

Nome Occupazione Nominativo Nota
Akio Morita Fondatore della Sony JP1DPJ Silent Key
Amyr Klynk Navigatore famoso PY2KAK  
Anastasio Somoza Ex Presidente della Nicaragua YN1AS Silent Key
Arthur Collins Fondatore della Collins Radio W0CXX Silent Key
Barry Goldwater Senatore statunitense W7UGA Silent Key
Bhumiphol Adulayadej Re della Tailandia HS1A  
Blaine Hammond Astronauta statunitense KC5HBS  
Carlos Meném Ex Presidente dell'Argentina LU1SM  
Chet Atkins Chitarrista WA4CZD Silent Key
Curtis LeMay Generale SAC USAF W6EZV Silent Key
Dennis Tito Primo Turista nello spazio KG6FZX  
Dirk Frimouth Astronauta Belgio ON1AFD  
Emile Lahoud Ex Presidente del Libano OD5LE  
Francesco Cossiga Ex Presidente dell'Italia I0FCG  
George Patacki Governatore dello Stato di New York K2ZCZ  
Gregiore Kaylbanda Ex Presidente della Rwanda 9X1A  
Hassan II Re del Marrocco CN8MH Silent Key
Helen Sharman Astronauta Inglese GB1MIR  
Howard Hughes Avviatore, miliardario eccentrico W5CY Silent Key
Hussein Talal Re di Giordania JY1 Silent Key
Jerry Linenger Astronauta statunitense KC5HBR  
Joe Walsh Chitarrista Eagles WB6ACU  
Joseph Taylor Jr. Premio Nobel per la Fisica 1993 K1JT  
Juan Carlos de Borbon Re di Spagna EA0JC  
Juscelino Kubitschek Ex Presidente del Brasile PY1JKO Silent Key
Keizo Obuchi Ex Primo Ministro del Giappone JI1KIT  
Mamoru Mohri Astronauta Giapponese 7L2NJY  
Marcos Cesar Pontes Astronauta Brasiliano PY0AEB  
Marlon Brando Attore FO0GJ Silent Key
Maximiliano Kolbe Martire e Santo della chiesa cattolica SP8RN Silent Key
Noor Hussein Regina di Giordania JY1NH  
Owen Garriot Astronauta statunitense W5LFL  
Patty Loveless Cantante Country KD4WUJ  
Paul Tibbets Pilota del bombardiere "Enola Gay" K4ZVZ Silent Key
Priscilla Presley Attrice N6YOS  
Qaboos Bin Said Al SaidSultano dell'Oman A41AA  
Rajiv Ghandi Ex Primo Ministro dell'India VU2RG Silent Key
Reinaldo Leandro Membro del Parlamento Andino YV5AMH  
Roger Mahony Cardinale della Diocesi di Los Angels W6QYI  
Sako Hasegawa Fondatore della Yaesu JA1MP Silent Key
Scott Redd Ammiraglio Ex Commandante della 5ª Squadra USN K0DQ  
Steve Wozniak Fondatore dell'Apple WA6BND  
Thor Heyerdahl Membro della Spedizione Kon Tiki LI2B Silent Key
Tokuzo Inoue Fondatore della Icom JA3FA  
Ulf Merbold Astronauta tedesco DP3MIR  
Walter Cronkite Giornalista statunitense KB2GSD Silent Key
William Halligan Sr. Fondatore della Hallicrafters Co W9WZE Silent Key
Yuri Gagarin Cosmonauta UA1LO Silent Key

NB: "Silent Key" è un eufemismo utilizzato dai radioamatori e significa "deceduto".



Bene, questo è un semplice riassunto dei molteplici aspetti dell'attività radioamatoriale, chi sono e cosa fanno i radioamatori.



73 de iz2daw, Giuseppe











2007-2011 - iz2daw - All Right Reserved